Iter per diventare Giudici BC4Z

Per poter accedere alla formazione “Giudici” sarà necessario per il tecnico BC4Z accumulare 100 punti nella presentazione dei binomi.
Accumulando 150 punti il tecnico avrà diritto alla formazione “Giudici” gratuita. Almeno il 20% del punteggio dovrà essere acquisito presentando i binomi al Test nazionale.

Per diventare Giudici è necessario:
1. essere tecnici BC4Z® in possesso del diploma di qualifica e del tesserino tecnico in corso di validità
2. iscriversi e frequentare il Corso per Giudici BC4Z® organizzato da FICSS
3. presentarsi a minimo 4 giornate di Test nazionale. Per ogni giornata di Test il giudice di competenza stilerà una valutazione del tirocinante.
La valutazione verrà effettuata sulla base del confronto delle schede di valutazione del giudice con le schede di prova di valutazione compilata dal tirocinante (i giudici condivideranno la scheda di valutazione dei binomi solo a fine giornata). La valutazione sul tirocinante sarà espressa dal giudice con giudizi sufficiente / insufficiente seguita da un breve commento sull’operato del tirocinante e inviata via mail nei giorni successivi al Test BC4Z® alla Presidenza nazionale;
6. sostenere l’esame teorico e pratico (giudicare una giornata di Test nazionale BC4Z® sotto la supervisione di un giudice);
7. Inviare alla segreteria FICSS dopo aver effettuato il percorso:
a) copia del “certificato commissario tirocinante” firmato e timbrati dai giudici con i quali si è effettuato il tirocinio.
b) copia delle schede del Test compilate durante il tirocinio

L’idoneità del candidato sarà subordinata al superamento dell’esame finale, alla valutazione della commissione di certificazione composta dai giudici BC4Z® e dal CTN. La commissione di certificazione giudici sarà convocata ogni 3 mesi e il responso verrà comunicato al candidato a mezzo mail.
In caso di risultato NEGATIVO la commissione non è tenuta a dare motivazioni e il suo giudizio è INSINDACABILE.
Il candidato potrà comunque relazionarsi con i giudici con cui ha fatto il tirocinio e ripresentarsi a distanza di sei mesi. In questi sei mesi dovrà seguire le indicazioni e i piani di lavoro consigliati.
I giudici effettivi, per mantenere la propria qualifica, dovranno dare la propria disponibilità per giudicare ai Test nazionali almeno 2 volte l’anno.
La quota di inserimento della qualifica sul tesserino tecnico sarà compresa nella quota del corso di formazione.
Nel caso della formazione gratuita il tecnico dovrà versare la quota, prevista per la qualifica (€ 50,00).
Il compenso per i giudici effettivi che saranno invitati a giudicare ai Test nazionali, sarà a carico di FICSS (€ 100,00 oltre le spese di trasferta conteggiate a Km. secondo quanto stabilito dalla tabella della Guida Michelin)

Attività di interesse: